Attività Ispettiva ASL – Modalità di Effettuazione dei Controlli e Check List di Autovalutazione (ULSS n.9 Treviso)

Attività Ispettiva ASL – Modalità di Effettuazione dei Controlli e Check List di Autovalutazione (ULSS n.9 Treviso)-0

Attività Ispettiva ASL – Modalità di Effettuazione dei Controlli e Check List di Autovalutazione (ULSS n.9 Treviso)

La ULSS n. 9 di Treviso ha dedicato, sul proprio portale (www.ulss.tv.it), una apposita sezione al fine di:

  • conoscere le modalità con cui lo SPISAL effettua i controlli durante la vigilanza negli ambienti di lavoro
  • conoscere le norme che devono essere rispettate da parte dei datori di lavoro
  • autovalutare il grado di conformità alla normativa

Le check list sono finalizzate a favorire la trasparenza dell’attività di controllo e l’ottemperanza alle misure di prevenzione da parte delle aziende; poiché alcuni argomenti sono molto complessi, si è cercato di mantenere contemporaneamente la completezza e la semplicità delle informazioni ma non sempre ciò è stato possibile.

Si ribadisce che l’unico riferimento valido è il testo della legge citato nei documenti; è raccomandato, pertanto, di prenderne visione e avere a disposizione il testo completo della normativa durante la lettura delle schede. (Fonte: www.ulss.tv.it)

1. MODALITÀ DI EFFETTUAZIONE DEI CONTROLLI DURANTE L’ATTIVITÀ ISPETTIVA DELLO SPISAL NEGLI AMBIENTI DI LAVORO

  • Criteri di Scelta delle Aziende
  • Modalità di Intervento

2. ELENCO MINIMO DEI DOCUMENTI RICHIESTI ALL’AZIENDA IN CASO ISPEZIONE SPISAL

  • Documenti di Cantiere
  • Documenti di Stabilimento

3. AUTOVALUTAZIONE: CHECK LIST DOCUMENTAZIONE AZIENDALE RELATIVA ALLA SICUREZZA SUL LAVORO

(Per ogni Documento sono riportati, sotto forma di tabella, i Riferimenti Normativi, le Note e le Tempistiche/Periodicità)

  1. VALUTAZIONE DEI RISCHI, CERTIFICATI, AUTORIZZAZIONI
  2. SISTEMI DI GESTIONE DELLA SICUREZZA
  3. DESIGNAZIONI, NOMINE E DELEGHE DELLE FIGURE AZIENDALI DELLA SICUREZZA
  4. INFORMAZIONE, FORMAZIONE, ADDESTRAMENTO
  5. REGISTRO DEGLI INFORTUNI
  6. SORVEGLIANZA SANITARIA E RAPPORTI CON IL MEDICO COMPETENTE
  7. ATTREZZATURE MACCHINE E IMPIANTI
  8. DISPOSITIVI INDIVIDUALI DI PROTEZIONE
  9. GESTIONE DELLE EMERGENZE
  10. CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI
  11. REGISTRI E COMUNICAZIONI VARIE

Il dettaglio degli argomenti affrontati dai tre documenti disponibili per il Download:

Fonte: SafetyConcept

Condividi suShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Tweet about this on Twitter

0 Comments


E tu cosa ne pensi?

La tua email non sarà pubblicata

Lascia una risposta

© 2017 SQ Più S.r.l. - Tutti i diritti riservati - Partita IVA 03977450968 - Accreditamento per la formazione - Regione Lombardia n. 830 - Cookie Policy