INAIL: presentazione mod. OT/24 per la riduzione del tasso medio di tariffa

INAIL: presentazione mod. OT/24 per la riduzione del tasso medio di tariffa

14 gennaio 2011 0 Comments

Con la Nota n. 9262 del 22 dicembre 2010, l’INAIL ricorda la scadenza del 31 gennaio 2011 per l/’invio delle richieste di riduzione del tasso medio di tariffa, da parte delle aziende che hanno effettuato interventi migliorativi delle condizioni di sicurezza e di igiene nei luoghi di lavoro, in aggiunta a quelli minimi previsti dalla normativa in materia (modello OT/24‐MAT).
Come si ricorderà l/’articolo 24 delle Modalità per l’applicazione delle Tariffe emanate con D.M. 12 dicembre 2000, prevede che le aziende che abbiano effettuato interventi per il miglioramento delle condizioni di sicurezza e di igiene nei luoghi di lavoro, in aggiunta a quelli minimi previsti dalla normativa in materia (D. Lgs. n. 81/2008), possono presentare apposita istanza di riduzione del tasso medio di tariffa fornendo tutti gli elementi e le notizie utili.
L’INAIL, nella Nota n. 9262 del 22 dicembre 2010, fornisce indicazioni in merito alla presentazione, per l/’anno 2011, dell’apposito modulo di domanda denominato (modello OT/24‐MAT) precisando che:
• restano valide le modalità di presentazione dell’istanza attualmente in vigore,
• in attesa del recepimento, in un apposito decreto ministeriale, della delibera del Presidente Commissario Straordinario dell/’INAIL n. 79 del 21 aprile 2010 avente ad oggetto la riscrittura “a tariffa vigente” dell’articolo 24 del DM 12 dicembre 2000 e la riarticolazione delle percentuali dell’oscillazione per prevenzione.
ISTANZA DI RIDUZIONE
La richiesta di riduzione del tasso medio di tariffa:
• può essere presentata dopo il primo biennio di attivit�
• dai datori di lavoro che abbiano attuato degli interventi migliorativi nel campo della prevenzione, nell/’anno solare precedente quello di presentazione della domanda (2010).
A tal fine le aziende sono tenute a presentare all’INAIL il Modello OT 24 – MAT.
L’INAIL, nella Nota 7625 del 20 ottobre 2010, comunica che sono state apportate alcune modifiche, meramente formali, al modulo per la presentazione dell’istanza ed ai relativi allegati I, II e III. Il nuovo modello OT 24 – MAT e le relative istruzioni sono disponibili sul sito www.inail.it.

FONTE:INAIL

La domanda:
• ha effetto per l’anno in corso alla data di presentazione della stessa,
• è applicata in sede di regolazione del premio assicurativo dovuto per lo stesso anno.

Attualmente la domanda di riduzione deve:
• essere presentata per tutte le posizioni assicurative territoriali (PAT) riguardanti la specifica unità produttiva per la quale si propone richiesta,
• pervenire alla sede INAIL nel cui territorio è ubicata l’azienda richiedente entro il 31 gennaio dell’anno per il quale la riduzione è richiesta.

Nel caso di aziende con più unità produttive ricadenti in diversi ambiti territoriali, le relative domande devono essere presentate o spedite a ciascuna sede INAIL competente, tenendo conto dell’ubicazione delle unità produttive facenti parte dell’azienda richiedente.

L’INAIL nella Nota n. 9262/2010 conferma che, anche per l’anno 2011, la riduzione di tasso è riconosciuta in misura fissa pari al:
• 5% per le aziende di rilevanti dimensioni (numero di lavoratori anno superiore a 500);
• 10 % per le altre aziende (numero di lavoratori anno inferiore a 500).

Le domande devono essere presentate o spedite all’INAIL entro il 31 gennaio 2011.

L’inoltro delle domande di oscillazione del tasso modello OT 24 – MAT può avvenire con modalità telematiche tramite la procedura disponibile su sito istituzionale.

La richiesta di riduzione del tasso presuppone la regolarità contributiva ed assicurativa che deve:
• ricorrere per tutte le PAT che fanno capo al medesimo datore di lavoro,
• fare riferimento alla data del 31 dicembre dell’anno precedente a quello a cui si riferisce la domanda.

IPOTESI DI RISCIRUTTURA DELL’ART. 24
L’INAIL ha constatato che il meccanismo di “oscillazione del tasso” per prevenzione ha dimostrato la sua sostanziale inadeguatezza, pertanto con delibera del Presidente Commissario Straordinario dell’INAIL n. 79 del 21 aprile 2010 l’Istituto ha previsto:
• una riscrittura a tariffa vigente dell’articolo 24 del DM 12.12.2000,
• la riarticolazione delle percentuali dell’oscillazione per prevenzione.

Ulteriori novità consisteranno:
• nello slittamento del termine ultimo di presentazione delle istanze al 28 febbraio dell’anno e
• nella eliminazione dei riferimenti specifici alla tipologia di interventi da adottare ai fini della prevenzione per consentire un adeguamento costante alla evoluzione delle norme in materia di prevenzione.

L’Istituto comunica che la delibera in parola è stata trasmessa al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, per l’adozione del provvedimento di competenza, da emanarsi di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze; ottenuta l’apposizione del visto da parte della Corte dei Conti e la registrazione il relativo decreto sarà pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

Preme ribadire che ad oggi, salvo ulteriori interventi da parte dell’INAIL, rimangono valide le modalità di presentazione dell’istanza attualmente in vigore con scadenza di presentazione dell’istanza entro il prossimo 31 gennaio 2010.

Condividi suShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Tweet about this on Twitter

0 Comments


E tu cosa ne pensi?

La tua email non sarà pubblicata

Lascia una risposta

© 2017 SQ Più S.r.l. - Tutti i diritti riservati - Partita IVA 03977450968 - Accreditamento per la formazione - Regione Lombardia n. 830 - Cookie Policy