INAIL rilascia gratuitamente un volume sul primo soccorso nei luoghi di lavoro

INAIL rilascia gratuitamente un volume sul primo soccorso nei luoghi di lavoro-0

INAIL rilascia gratuitamente un volume sul primo soccorso nei luoghi di lavoro

La normativa conferisce al primo soccorso un ruolo importante all’interno del sistema di gestione della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro e obbliga il datore di lavoro a formare gli addetti e a organizzare il piano di emergenza.

Online una nuova pubblicazione gratuita INAIL dedicata al Primo soccorso nei luoghi di lavoro: si tratta di un manuale operativo che fornisce indicazioni normative e sanitarie ad uso delle principali figure coinvolte. È realizzato dal DIMEILA, Dipartimento di medicina, epidemiologia, igiene del lavoro e ambientale di INAIL, a cura del coordinatore scientifico, Bruno Papaleo che figura come autore con Giovanna Cangiano, Sara Calicchia, Mariangela De Rosa e in collaborazione con Laura Marcellini, tutti ricercatori del Dipartimento.

Scrive Sergio Iavicoli, Direttore del Dipartimento di medicina, epidemiologia, igiene del lavoro e ambientale che questo volume è aggiornato alle più recenti linee guida internazionali ed alla normativa italiana ed è stato pensato come strumento didattico a supporto sia dei lavoratori addetti al primo soccorso per una immediata consultazione, sia per i formatori.
Rimarcata la configurazione pratica, ma non sostitutiva di un corso di formazione che preveda delle esercitazioni pratiche, ed utilizzabile come supporto didattico.
Quanto all’organizzazione dei contenuti: la prima parte contiene informazioni per l’organizzazione di un efficace sistema di primo soccorso aziendale, è rivolta anche ai datori di lavoro ed ai responsabili del servizio di prevenzione e protezione.
Nella seconda parte, più specifica ed operativa, sono descritte le manovre di primo soccorso, orientate a mantenere in vita l’infortunato ed a limitare i danni dovuti ad eventi avversi.

Presenti anche nozioni utili per poter utilizzare il defibrillatore semiautomatico esterno (DAE) e predisporre delle misure di emergenza nei luoghi di lavoro che prevedano l’utilizzo del DAE in caso di necessità: “Ciò conferisce un valore aggiunto per il sistema dell’emergenza aziendale, soprattutto in quegli ambienti di lavoro in cui lo sforzo fisico e lo stress psico-fisico sono particolarmente importanti o dove sono presenti fattori di rischio per arresto cardio-circolatorio (elettricità, presenza di gas, contatto con determinate sostanze come il monossido di carbonio), oppure nei luoghi isolati, dove è più difficile che il soccorso avanzato arrivi in tempo, come impianti di perforazione, cantieri di costruzione, piattaforme marine ecc”.
Negli ultimi anni, la normativa sull’utilizzo del DAE da parte di personale non sanitario, sottolinea Iavicoli, l’impegno degli operatori del 118 e delle associazioni di emergenza, insieme alle campagne di sensibilizzazione alla rianimazione cardiopolmonare sostenute dalla Unione Europea, hanno facilitato la diffusione delle manovre salvavita alla popolazione generale. Questo manuale contribuisce alla diffusione di questa cultura nei luoghi di lavoro, attraverso il trasferimento di buone pratiche organizzative e formative dirette ad una gestione più operativa ed efficace dei sistemi di primo soccorso”.

Il primo soccorso nei luoghi di lavoro (.pdf – 23 mb)

Condividi suShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Tweet about this on Twitter

0 Comments


E tu cosa ne pensi?

La tua email non sarà pubblicata

Lascia una risposta

© 2018 SQ Più S.r.l. - Tutti i diritti riservati - Partita IVA 03977450968 - Accreditamento per la formazione - Regione Lombardia n. 830 - Cookie Policy