Legionella: le nuove linee guida del 2015

Legionella: le nuove linee guida del 2015-0

Legionella: le nuove linee guida del 2015

Legionella: dove? perchè? quali sono i rischi per la salute? in quale sanzioni incorriamo?
Ti sei mai fatto queste domande?

Allora devi sapere che il 07 maggio scorso (2015) sono state approvate in Conferenza Stato-Regioni le “Linee guida per il controllo e la prevenzione della legionellosi”.

Il documento intende riunire, aggiornare e integrare tutte le indicazioni riportate nelle precedenti linee guida nazionali e normative .

  • Linee guida per la prevenzione ed il controllo della legionellosi, pubblicate in G.U. del 5 maggio 2000
  • Linee guida recanti indicazioni sulla legionellosi per i gestori di strutture turistico- recettive e termali (G.U. n. 28 del 4 febbraio 2005)
  • Linee guida recanti indicazioni ai laboratori con attività di diagnosi microbiologica e controllo ambientale della legionellosi (G.U. n. 29 del 5 febbraio 2005).

I principali luoghi all’interno dei quali è possibile riscontrare una potenziale esposizione a legionella sono:

  • Ospedali
  • Centri sportivi e centri benessere
  • Campeggi
  • Siti industriali
  • Centri commerciali
  • Ristoranti
  • Residenze private
  • Alberghi
  • Navi

Le principali sorgenti di infezione sono:

  • Torri di raffreddamento
  • Impianti idrici
  • Vasche idromassaggio
  • Stazioni termali
  • Umidificatori
  • Piscine riabilitative
  • Vasche per il parto in acqua

Protocollo di controllo del rischio legionellosi

Ogni struttura, sia civile che industriale, nella quale siano presenti impianti potenzialmente a rischio legionellosi deve applicare un Protocollo di controllo del rischio legionellosi.

Il Protocollo comprende:

  1. Valutazione del Rischio
  2. Gestione del Rischio
  3. Comunicazione del Rischio

secondo quanto previsto dalla Linee Guida stesse.

Le Linee Guida forniscono elementi di dettaglio, tra cui la periodicità massima di revisione del documento, per l’applicazione del Protocollo in relazione alle seguenti tipologie di strutture:

Tabella_Legionella

(*) inoltre la Valutazione deve essere ripetuta ogni volta che vi siano modifiche degli impianti, della tipologia di persone interessate o della situazione epidemiologica della struttura interessata, in caso di reiterata ed anomala presenza di Legionella negli impianti riscontrata a seguito dell’attività di monitoraggio ed ogni volta che ci sia motivo di considerare che la situazione possa essersi modificata.

In  alcuni  casi,  esplicitati  delle  Linee  Guida,  è  necessario  integrare  la valutazione del Rischio con campionamenti ambientali.

Esposizione professionale

In alcuni casi, la potenziale esposizione al rischio legionellosi può avvenire in ambito  lavorativo. In  questo  contesto il  Datore di  Lavoro ha  l’obbligo  di Valutare il Rischio legionellosi  nell’ambito del Titolo X (Esposizione ad Agenti Biologici) del D.Lgs. 81/08. La Valutazione del Rischio deve essere revisionata con frequenza almeno triennale (fanno eccezione quelle tipologie di strutture per  cui  è  richiesto un  più  frequente aggiornamento della  valutazione del rischio: strutture sanitarie, termali…)   oltre che in occasione di modifiche significative dell’attività lavorativa o degli impianti idrici od aeraulici.

L’esposizione professionale al rischio legionellosi può verificarsi in diversi comparti, si indicano di seguito alcune categorie di lavoratori citati dalle Linee Guida stesse:

  • Operatori Sanitari
  • Vigili del fuoco e altri operatori del soccorso pubblico e della difesa civile
  • Movimentatori di terra, minatori
  • Lavoratori dell’industria automobilistica
  • Personale addetto alle operazioni di manutenzione / pulizia delle torri evaporative e degli impianti di distribuzione / trattamento acqua sanitaria
  • Addetti alle piattaforme di trivellazione
  • Addetti agli impianti di depurazione
  • Addetti alla pulizia di turbine nel settore industriale
  • Giardinieri
  • Personale addetto alla vendita/manutenzione di vasche per idromassaggio
  • Operatori ecologici durante la pulizia delle strade con acqua a pressione
  • Lavoratori delle cave di marmo (operazioni di taglio del marmo con acqua)
  • Addetti alla pulizia negli autolavaggi

SQ Più supporta le Strutture e le Aziende interessate nell’applicazione di quanto previsto dalle Linee Guida e dal Titolo X del D.Lgs. 81/08.

In particolare:

  • Valutazione del Rischio da agenti biologici ai sensi del Titolo X del D.Lgs. 81/08 e delle Linee Guida del 07-05-2015
  • Protocollo di Controllo del Rischio Legionellosi ai sensi delle Linee Guida del 07-05-2015
  • Informazione, Formazione e Addestramento relativo al rischio legionellosi
  • Campionamenti e ricerca di legionella in campioni di provenienza ambientale
  • Consulenza post-campionamento con commento tecnico dei risultati analitici e supporto al cliente, se necessario, nella fase di identificazione della misura correttiva e della verifica dell’efficacia.

Cosa succede se non si è a norma? A quali sanzioni andate incontro?
Per la mancata o incompleta valutazione del rischio biologico legionellosi (D.Lgs. 81/2008), in ottemperanza ordinanza comunale sulla sorvegliabilità e il controllo della legionellosi, la Sanzione pecuniaria da 25 a 500 € (art. 7 bis D.Lgs. 267/2000 n. e ss.mm.i). Se dalla non ottemperanza dell’ ordinanza dovuta a negligenza, imprudenza e imperizia, derivano Lesioni Personali si applica Art. 590 Codice Penale: “Chiunque cagiona ad altri, per colpa, una lesione personale è punito con la reclusione fino a 3 mesi o con la multa fino a 309 €”; altri risvolti indiretti, quali danni all’immagine: i casi di Legionella accertati all’interno di strutture ricettive finiscono in una banca dati europea (ELDSNet) in modo da permettere ai tour operator di escluderlo dalle mete programmate.

Vuoi avere un consulto?
Chiamaci al nostro numero verde per avere maggiori informazioni!
Numero verde: 800-124-530

Condividi suShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Tweet about this on Twitter

0 Comments


E tu cosa ne pensi?

La tua email non sarà pubblicata

Lascia una risposta

© 2017 SQ Più S.r.l. - Tutti i diritti riservati - Partita IVA 03977450968 - Accreditamento per la formazione - Regione Lombardia n. 830 - Cookie Policy